Menu Chiudi

148 frustate e quasi 40 anni in prigione. Sarà questa la terribile punizione per Nasrin Sotoudeh per aver difeso pacificamente i diritti delle donne in Iran.

jr rodriguez moreno

È difficile anche solo immaginare il dolore e la sofferenza che questa coraggiosa donna dovrà affrontare. Ma le nostre voci possono portare un raggio di luce in questa orribile storia e aiutare a liberare Nasrin e altre donne come lei.   

Nasrin era stata invitata a lavorare con il G7 per creare leggi a tutela dei diritti delle donne, ma è stata arrestata prima del vertice. Se ora aumentiamo la pressione su questi potenti paesi, possiamo far sì che usino il loro peso economico e diplomatico non solo per la liberazione di Nasrin, ma anche per mettere fine alla repressione globale dei diritti delle donne 

Abbiamo una grande possibilità: governi come quello iraniano o saudita hanno bisogno del commercio con i paesi del G7, che quindi possono avere una grande influenza. Firma ora, prima dei prossimi incontri chiave — Avaaz lavorerà assieme ai colleghi di Nasrin impegnati nel G7 per far arrivare il nostro appello direttamente nelle stanze del potere!  

Clicca per aiutare a liberare Nasrin

Nasrin ha fatto ciò che altri avvocati non avrebbero mai osato fare. Ha rappresentato donne arrestate per aver protestato contro la legge che obbliga a indossare l’hijab in Iran, giornalisti, attivisti per diritti umani di alto profilo, persino dei giovani condannati alla pena di morte. 

Sarà frustrata per questo, e messa a tacere per i prossimi 40 anni, solo per aver difeso ciò in cui crede.  

Non si tratta solo dell’Iran. In Arabia Saudita, Loujain al-Hathloul, un’altra coraggiosa attivista per i diritti delle donne, è in prigione e ha subito torture solo per aver guidato un’auto! Ma sia l’Iran che l’Arabia Saudita dipendono dalle loro relazioni con i paesi più ricchi del mondo. Ecco perché la pressione delle nazioni del G7 è così importante per mettere fine alla repressione. 

Con una sufficiente pressione, possiamo far richiedere la liberazione di Nasrin al prossimo G7 e creare un precedente per ogni futuro incontro con paesi che opprimono le donne. Potrebbe significare la fine dell’impunità di chi viola i diritti delle donne, facciamolo diventare realtà! Firma e condividi il più possibile!

Clicca per aiutare a liberare Nasrin

L’Iran potrebbe facilmente passarla liscia con questa terrificante sentenza di Nasrin. Ma la nostra comunità è qui per questo. Abbiamo contribuito a salvare Sakineh Ashtiani 6 anni fa quando l’Iran si preparava a farla lapidare a morte per adulterio. Possiamo farlo ancora. E questa volta non sarà solo per Nasrin, ma per creare un forte precedente a sostegno del rispetto dei diritti umani in tutto il mondo.

Con speranza e determinazione, 

Rewan, Bert, Mélanie, Ricken, Muriel, Rosa e tutto il team di Avaaz  

MAGGIORI INFORMAZIONI

Nasrin Sotoudeh: perché il suo caso in Iran è diverso dagli altri (Il Fatto Quotidiano)
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/03/nasrin-sotoudeh-perche-il-suo-caso-in-iran-e-diverso-dagli-altri/5083358/

Anche il Parlamento europeo chiede la liberazione di Sotoudeh (La Repubblica)
https://www.repubblica.it/esteri/2019/03/14/news/iran_anche_il_parlamento_europeo_chiede_la_liberazione_di_sotoudeh-221545193/

Gli uomini iraniani indossano il velo delle donne per sfidare la legge che le obbliga a portarlo (Huffington Post)
https://www.huffingtonpost.it/2016/08/03/uomini-contro-velo-islamico-campagna-social_n_11312420.html

Condannata in Iran. Gli avvocati italiani: un filo rosso per la collega Nasrin Sotoudeh (Avvenire)
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/solidarieta-nasrin-sotoudeh

Iran, Singapore e Arabia Saudita: i paesi in cui sono previste le pene corporali giudiziarie (Corriere della Sera)
https://www.corriere.it/esteri/cards/iran-singapore-arabia-saudita-paesi-cui-sono-previste-pene-corporali-giudiziarie/iran_principale.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.