Menu Chiudi

Eugenio Porfido, direttore generale dell’Asst Valle Olona, sui Pronto Soccorso:”Serve una corretta educazione all’utenza”

I recenti e continui disagi e le lunghe ore di attesa ai Pronto Soccorso, fanno fare le solite già sentite e inutili dichiarazioni dei responsabili dell’Asst Valle Olona.

Ci saremmo aspettati delle scuse, dei numeri sulla situazione e sopratutto soluzioni praticabili non certo rimproveri agli utenti che usano un servizio pubblico.

E’ la solita e ripetuta all’infinito litania che cerca di addossare agli altri il problema che non riesce a risolvere, la colpa e’ del paziente che ingolfa il Pronto Soccorso mentre il medico di base :«E’ in grado quindi di fare una diagnosi precisa in tempi rapidi – spiega il dg – Il medico del Pronto Soccorso non può ovviamente avere una conoscenza così immediata del paziente non avendolo seguito prima» .

A parte che il medico di base non ha gli strumenti e le apparecchiature per poter intervenire ne’ sul momento con una medicazione ad hoc, ne’ successivamente con una serie di esami per capire e valutare nonche’ intervenire tempestivamente, chi si prende la responsabilità di dire al paziente vai dal medico di base, piuttosto che al Pronto Soccorso?

In tanti ospedali non ci sono tutti i medici previsti ne’ tutte le attrezzature che costano, figuriamo se può ovviare il medico di base che apre l’ambulatorio a orari predeterminati, e non parliamo delle Guardie Mediche, che hanno pochissimi farmaci e personale risicato.

Il mega direttore fa pure un esempio concreto: “Una caviglia slogata non rappresenta un pericolo, ad esempio”.

Non sarà un pericolo ma chi se ne deve occupare se non il Pronto Soccorso? Il medico di base può fare una lastra? E’ normale aspettare delle ore anche se davanti ci sono casi più urgenti che per logica devono essere affrontati prima, e’ naturale.

Non e’ naturale che si soffra, nell’attesa e nella speranza che qualcuno prima o poi si occuperà di noi, se non succede nulla di grave nel frattempo.

Il cittadino paga le tasse, ma i servizi devono essere rapportati a quanto si paga o no?

Il problema non si pone per chi può permettersi cliniche private con costi alti non alla portata di tutti e magari pure convenzionate, e’ tutto normale oppure almeno un pò di autocritica?

Giuseppe Criseo

Presidente

CASADEGLITALIANI

2 Comments

  1. Pingback:CASADELITALIANI risponde a Eugenio Porfido, direttore generale dell'Asst Valle Olona, sui Pronto Soccorso | | Varese Press giornale online

  2. Pingback:Eugenio Porfido, direttore generale | Varese Press giornale online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.