Menu Chiudi

Castrazione chimica con chi stai? Vota

Sulla castrazione chimica, Lega e 5 Stelle sono divisi. Tu con chi stai?

La maggioranza, si è spaccata alla Camera, sull’ordine del giorno relativo alla norma che prevede la possibilità di subordinare alla castrazione chimica la concessione della sospensione condizionale della pena in caso di condanna per reati sessuali.

La castrazione chimica è un tipo di castrazione (cioè un intervento volto ad interferire con la funzionalità sessuale), solitamente non definitiva, che porta alla riduzione della libido, della pulsione e della funzionalità sessuale operata grazie all’uso di opportuni farmaci (generalmente farmaci che agiscono a livello ormonale o psicofarmaci).

E’ in uso in diversi paesi, quali Stati Uniti, Regno Unito, Israele, Russia, Polonia, Nuova Zelanda e Portogallo[1], è attualmente in uso come trattamento medico e nel contesto di un percorso riabilitativo o come parziale alternativa alla reclusione.

In Russia e Polonia viene attuata senza il consenso del soggetto, qualora questo sia colpevole di violenze minori. In Svezia, Finlandia, Germania, Danimarca, Norvegia, Belgio e Francia se ne fa un uso estremamente limitato e subordinato al consenso del condannato.

Ci rendiamo conto che non è un tema semplice da affrontare per le implicazioni di natura, etica, giuridica e politica, ed è per questo che può servire a indirizzare la classe politica, un sondaggio del genere.

Giuseppe Criseo

Presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.