Sangiano: un calvario per la viabilità

Ancora lavori in centro al paese

Il tratto di strada della SP 32, compreso tra Caravate e Mombello, è da tempo oggetto di vari lavori che hanno costretto i viaggiatori a difficoltose deviazioni. I lavori per il rifacimento della fognatura, varie centinaia di metri, sono durati dei mesi. Al termine il manto stradale si presentava rattoppato alla meglio con sobbalzi continui. Si è pensato ad una riparazione provvisoria in vista dell’imminente asfaltatura definitiva. Lavori di asfaltatura, durati ben due settimane, che è sono stati effettuati solo di recente con chiusura della strada e/o passaggio difficoltoso tra innumerevoli tombini sporgenti a causa della rimozione del vecchio manto stradale. Ecco il nuovo asfalto bello liscio. Finalmente tutto finito e ripristino della normale viabilità. Invece no! Questa settimana sono cominciati i lavori all’acquedotto sul tratto di strada precedente, provenendo da Caravate, e ci si è trovati ancora davanti ad una nuova deviazione.

Prima del crollo del ponte Morandi eravamo abituati ai tempi biblici dei lavori italiani ma adesso, che ci hanno mostrato che in un anno è stato possibile rimuovere e smontare i resti del vecchio ponte e ricostruirne uno nuovo di zecca in un periodo analogo, certe lungaggini nei cantieri stradali non vanno più tanto a genio, soprattutto se chi deve passare ha dei tempi da rispettare. Si spera che i nuovi “lavori in corso” prendano esempio da quelli del ponte San Giorgio e non dai precedenti nel centro di Sangiano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.