Bregano chiesto il commissariamento del Comune

dav

COMUNICATO  STAMPA  14 gennaio 2020 

Richiesta di Commissariamento del Comune di Bregano ai sensi dell’art. 141 comma a) del Decreto Legislativo 267/2000 Testo Unico degli Enti Locali (TUOEL).

In data 13/01/2020 i Consiglieri del Comune di Bregano Gianni Armiraglio, Maurizio Fulgenzi e Samuel Salemi hanno depositato,presso la Prefettura di Varese, la richiesta di commissariamento immediato del Comune di Bregano ai sensi dell’art. 141 comma a) del Decreto Legislativo 267/2000 Tel sto Unico degli Enti Locali (TUOEL)  per gravi e persistenti violazioni di legge.

La richiesta, indirizzata sia al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sia all’attuale Prefetto di Varese, Enrico Ricci, si compone di nove pagine dattiloscritte e 44 documenti allegati comprovanti le numerose violazioni di legge rilevate dai Consiglieri del Movimento Politico Casadeglitaliani ed imputate al Comune di Bregano finalizzate, probabilmente, a nascondere i gravi abusi edilizi compiuti nel Complesso Residenziale denominato Plan di Bregano, complesso che rappresenta circa un settimo del nucleo abitativo del paese e in cui risiede circa un decimo della popolazione.

Le violazioni contestate riguardano le varie problematiche che hanno investito in questi anni il Plan di Bregano:1. doppia denominazione della Via E. Fermi alias Via privata E. Fermi che divide in due il complesso residenziale;2. numerazione civica pari e dispari riferita a detta Via nella parte non accessibile in violazione del D.P.R. 223 del 30/05/1989;3. residenze irregolari concesse dal Comune agli abitanti per civici irregolari e immobili abusivi;4. documenti personali di identità e residenza irregolari a cominciare dalle Carte di Identità, patenti, libretti auto, passaporti, tessere sanitarie, ecc.5. contratti e certificazioni degli impianti irregolari poiché riferiti a civici irregolari (Gas, Energia elettrica, Telefonia);6. pagamento al Comune di Bregano di tasse (IMU, TASI e TARI) irregolari poiché riferite a residenze irregolari ed immobili irregolari (abusivi);7. irregolarità del Piano di Governo del Comune (P.G.T.) per quanto riguarda la parte concernente il Plan di Bregano;8. permessi rilasciati dal Comune di Breganoall’amministrazione del Plan per lavori di manutenzione da effettuarsi in un complesso residenziale privo di licenze edilizie valide;9. abusivismo edilizio nel Comune di Bregano, senz’altro il fatto più grave, mai perseguito né segnalato dall’Amministrazione Pubblica che, proprio per questo, ha continuato a percepire e mettere a bilancio poste irregolari;10. bilanci sia del Comune di Bregano e conseguentementedell’Unione Ovest Lago di Varese che, a causa dell’abusivismo, risulterebbero fortemente irregolari e già segnalati nei Consigli Comunali dai Consiglieri di Casadeglitaliani con dichiarazioni di voto contrario all’approvazione.

A seguito di queste gravissime irregolarità, ampiamente rilevate e documentate e portate a conoscenza delle competenti autorità, viene ad essere compromessa ogni azione legale tra cui la compravendita di unità immobiliari, cause civili e penali, e tutto quanto riguarda la vita amministrativa del paese e dei suoi abitanti.

La richiesta del Commissariamento immediato del Comune di Bregano è stata inoltrata alle competenti autorità anche a seguito della posizione assunta dal Comune di Bregano in ambito amministrativo, come uno dei tre comuni, con Malgesso e Bardello, partecipanti all’Unione Ovest Lago di Varese ed alla successiva fusione dei comuni prevista entro il 2920.

A tal riguardo la posizione assunta dal Movimento Politico Casadeglitaliani è quella di una denuncia alle competenti autorità ed alle diverse amministrazioni coinvolte, di una serie di gravissime irregolarità capaci di compromettere l’unione stessa e la successiva fusione dei tre comuni. 

I Consiglieri di Casadeglitaliani avevano chiesto al Presidente di turno dell’Unione, geom. Luciano Puggioni Sindaco di Bardello, di aprire un tavolo di confronto sulla vicenda con la partecipazione degli altri due Sindaci e dei responsabili degli Uffici interessati alla vicenda.

La risposta negativa e la volontà espressa di procedere per vie legali nei confronti del Consigliere Gianni Armiraglio, qualora avesse sostenuto determinate posizioni, ha costretto il Movimento Politico Casadeglitaliani a trarre le dovute conseguenze e procedere, oltre che con gli Esposti già depositati dalla fine di luglio 2019, anche con formale richiesta di commissariamento ex art. 141 comma a) del TUOEL. 

Casadeglitaliani non è disposta ad essere complice di questa amministrazione che da anni amministra il paese di Bregano come se i problemi riscontrati fossero tutti di pura invenzione, e invita le competenti autorità a fare luce sulla questione Plan di Bregano, cosa fin’ora mai fatta e che, in una Nazione che si proclama civile e rispettoso della legalità come l’Italia, è oggi intollerabile.

I Consiglieri del Movimento Politico Casadeglitaliani, dott. Gianni Armiraglio e Maurizio Fulgenzi sono a disposizione per ulteriori informazioni.

Dott Gianni Armiraglio

Cell. 3474111342

armirascup@yahoo.it

Dott. Maurizio Fulgenzi

Cell. 3474070525

fulgenzi.maurizio@alice.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.