Menu Chiudi

Brexit: siamo alle comiche finali



Theresa May propone un rinvio al 3o di giugno Donald Tusk propende per un rinvio”flessibile” di 12 mesi e intanto si tende a prendere tempo sperando non si capisce bene in che cosa

Downing Street riferisce che Theresa May punterebbe ad un rinvio della Brexit fino a fine giugno, puntando su un ennesimo ipotetico compromesso per sbloccare lo stallo che si è creato.

Nella lettera inviata alla Unione Europea si indicano due obiettivi o di un approccio concordato che esca dai colloqui in corso con Jeremy Corbyn e i suoi o, in alternativa, puntare su un voto multiplo alla Camera dei Comuni su una serie di opzioni con l’impegno del governo a far sua quella preferita.

Dall’altra parte il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk propone un invio flessibile di 12 mesi che permetterebbe al Regno Unito di lasciare l’Unione prima, se il Parlamento britannico votasse per un accordo, ma la proposta dovrebbe essere accettata dai leader europei al vertice straordinario della prossima settimana.

Fabrizio Sbardella-Varese Press



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.