Menu Chiudi

CASADEGLITALIANI: PREMIARE I MEDICI COMPETENTI

la premialità è un incentivo. Esiste il carcere per chi commette reati, ma i reati si continuano a perpetrare. Quello che invece serve sono, accanto alla sanzione, delle premialità per chi sia bravo e adempie a tutti i compiti formativi»,dice il presidente OMCeO di Palermo, Toti Amato  a Sanità Informazione.

Una lunga intervista in cui Toti difende la categoria ponendo l’accento sul rapporto paziente-medico che ancora esiste in Italia, mentre si parla esplicitamente degli aspetti economici pesanti per le cause intentate ai medici.

Una situazione pesante nel settore sanitario, ma la stessa cosa avviene in quasi tutte le professioni con le inchieste sulla corruzione che ogni giorno mettono alla luce fenomeni cronici e speculazioni sulla pelle degli ammalati, dei pensionati, degli utenti di servizi ferroviari o dei proprietari di case spremuti.

Nella sanità ci deve essere più che in altri settori, la meritocrazia, non si può politicizzare e scegliere primari in base alla loro tessera di partito: la salute è un bene primario superiore.

Giuseppe Criseo

Presidente

CASADEGLITALIANI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.